Sito Istituzionale del comune di Carloforte
Home Page | Vai ai contenuti | Elimina menu laterali | Tasti d'accesso | Mappa del sito | Cerca

Siete in:  Comune di Carloforte » Differenziata » Home Page

Raccolta Differenziata dei Rifiuti
La separazione... fa la forza

Differenziare meglio, a beneficio delle tasche dei contribuenti, del servizio e dell'ambiente. E' questa una regola fondamentale, sulla gestione della raccolta rifiuti in un comune come Carloforte, dove il servizio, effettuato dalla Derichebourg San Germano, si è esteso capillarmente in tutta l'isola, attraverso la raccolta domiciliare "porta a porta" urbana ed extraurbana, le isole ecologiche, l'ecocentro ed il ritiro gratuito sotto casa.

Grazie al potenziamento del servizio ed all'apertura dell'ecocentro, sito all'ex mattatoio, la percentuale di raccolta differenziata è passata dal 30 per cento di agosto 2011 ad oltre il 50 per cento di novembre 2011, con più 60 per cento nel solo centro urbano. Dati significativi, ma ancora non sufficienti a raggiungere l'obiettivo fissato dalla Regione, pari al 60 per cento complessivo nel 2012, al di sotto del quale si dovranno pagare penalità. Superando tale quota, invece, il Comune verrà premiato, con la concessione di contributi per il miglioramento del servizio.
Occorre dunque uno sforzo ulteriore della cittadinanza residente e dell'utenza che transita nell'isola, per abbattere la quota di secco indifferenziato, ancora a livelli troppo alti, che determina un aumento dei costi di smaltimento ed una diminuzione della quota utile alla raccolta differenziata. Ridurre il secco significa "alleggerirne" pesi e volumi, evitando di gettare buste di rifiuti non differenziati nei cassonetti delle isole ecologiche, commettendo errori di smaltimento.

Nel secco, ad esempio, non vanno messi il tetrapack di latte, succhi ed altri liquidi (vanno nella carta, così come il cartone ripulito della pizza, scatole di pasta e riso), salviette, scottex e ceneri di legno (vanno nell'umido), imballaggi di gruppi di bottiglie, retine e pellicole alimentari (vanno nella plastica), piccole quantità di inerti, contenitori per vernici, pile, batterie e farmaci (da smaltire all'ecocentro).

Essendo il costo del servizio comunale interamente pagato dai cittadini con la Tarsu, aumentando la raccolta differenziata si diminuiscono i costi di gestione e, dunque, l'aggravio a carico dell'utenza. Il Comune di Carloforte, intende sensibilizzare su questa tematica, sostenendo la qualità del servizio e rilevando le infrazioni commesse, anche grazie alla videosorveglianza, attiva presso le isole ecologiche extraurbane.

Si rammenta che all'ecocentro, nei giorni ed alle ore prestabilite, è possibile smaltire ogni tipo di rifiuto, compresi olio motore e di cucina, lampadine, neon, ferrosi, ingombranti vari, vecchi mobili, pneumatici, legno, sfalci verdi e potature. A completezza del servizio, c'è il ritiro domiciliare di vari ingombranti in ogni parte dell'isola, prenotandolo al numero verde 800130110 (attivo lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 11.30).
Indicazioni, richieste e disservizi, oltre che al numero verde, possono essere segnalate all'ecocentro, in municipio o alla Polizia Municipale. Per le modalità di svolgimento del servizio, consultare il calendario consegnato all'utenza ed il sito internet del Comune di Carloforte.

 

Note Legali | Privacy | Usare il Sito | Accessibilitá | Webmaster